Sistema di transito di San Francisco va verde

Il sistema di Bay Area Rapid Transit (BART) si colora di verde.

All’inizio di questo mese, l’Agenzia ha annunciato piani per adottare “aggressivo” per l’acquisto di più potere direttamente da fonti rinnovabili.

Mentre la maggior parte dei dipartimenti transito acquista potere da loro provider locale — in questo caso, la Pacific Gas and Electric Company (PG & E) — legislazione statale di 2015 California permette BART a guardarsi intorno per le opzioni più ecologiche.

“Ogni giorno, BART prende auto fuori strada e aiuta a ridurre le nostre emissioni di gas a effetto serra,” regista Nick Josefowitz ha detto in una dichiarazione. “Ma soprattutto ora, BART e la Bay Area deve assumersi responsabilità ancora di più per combattere il cambiamento climatico.”

Il servizio di transito, che usa circa 400.000-megawattora (MWh) di energia elettrica ogni anno (che è poco più che la quantità di energia consumata dall’intera città di Alameda), è uno dei maggiori utenti di potere nel nord della California.

Così è abbastanza impressionante che portafoglio attuale del dipartimento è 78 per cento più pulito e più economico di un tipico cliente grande, PG & E il 18 per cento.

Ma ancora, che non è sufficiente: funzionari desidera disegnare ancora più energia da fonti rinnovabili come solare, vento e piccoli impianti idroelettrici.

“Anche se BART non è obbligatorio conformarsi agli standard dello stato energia rinnovabile, ci siamo impegnati per l’acquisto di elettricità da fonti rinnovabili al 100% e assumendo un ruolo di leadership in decarbonizzante nostro settore trasporto,”, ha aggiunto Josefowitz.

Nuovi obiettivi, annunciati la scorsa settimana, richiedono BART eseguire su fonti totalmente sostenibili entro il 2045.

“Dato che dei costi di approvvigionamento di energia rinnovabile sono diminuite in modo significativo negli ultimi anni e hanno avvicinato la parità di costo con altre fonti di approvvigionamento, BART ha l’opportunità di definire gli obiettivi di energia pulita che sono sia ambizioso e realistico,” sostenibilità manager Holly Gordon ha detto.

L’agenzia questo mese prevede di mettere fuori una richiesta di proposte dai fornitori di energia rinnovabile. Non c’è nessuna parola ancora su cui le aziende BART può collaborare con.